News

Allarme per i popoli del mare

Un avviso a tutte le popolazioni del mediterraneo e del resto del pianeta a causa dell’innalzamento delle temperature e  degli oceani, per prevenire allagamenti

 

 

Proteggere le zone di mare

I popoli le terre le abitazioni

 

In primo esame ritengo che una soluzione valida per proteggere i paesi che si affacciano sul mediterraneo sia

costruire una diga, con tecnologia olandese sullo stretto di Gibilterra e sul canale di Suez.

Onde evitare che l’innalzamento degli oceani, previsto con l’aumento delle temperature, possa allagare le città che si trovano sulle coste.

 

 

 

Il 6 febbraio 2020

si sono registrate temperature di circa 18 gradi nella Penisola Antartica Argentina alla stazione scientifica di Base Esperanza

Dal febbraio 1971 le temperature massime hanno raggiunto i 14,1 gradi centigradi, nel febbraio 2013 ha a sfiorato i 13,8 gradi, mentre ha toccato i 17,5° il marzo del 2015.

 

 

 

La preoccupazione principale

è lo scioglimento del ghiacciaio Thwaites che ha una grandezza circa a quella della Gran Bretagna.

Gli scienziati prevedono un’innalzamento degli oceani di circa tre metri che mette a rischio tutte le zone geografiche che si affacciano sui mari.

 

La mia preoccupazione è generata anche dalla fase estiva del polo nord, che ci attende tra pochi mesi; siccome il polo sud risulta essere la zona più fredda del pianeta.

Con temperature che toccano gli 89 gradi sotto lo zero a base Vostok mentre il polo artico risulta sempre più caldo.

 

 

 

Una della cause principali

che genera il surriscaldamento del pianeta Terra è dovuto ai raggi infrarossi del sole che non possono

uscire dall’atmosfera, dopo essere rimbalzati sul pianeta, a causa dell’effetto serra.

Un fenomeno a mio parere irreversibile perché non dovuto solo all’inquinamento ma anche al continuo surriscaldamento.

Generato anche da fattori esterni come l’allontanamento della Luna di 3,8 centimetri l’anno sua dall’orbita intorno alla Terra. 

Che provocherebbe uno spostamento delle acque dall’equatore verso i poli.

 

 

 

Occorre salvare il salvabile

prima che sia toppo tardi, prima di  coloro che chiudono le stalle dopo che sono scappati i buoi.

Per questo motivo ritengo importante avvisare tutti gli stati che si affacciano sul mediterraneo per intervenire con opere che mettano in sicurezza i popoli.

Avviso trasmesso a tutte le popolazioni della Terra perché possano prevenire il problema di allagamento causato dall’innalzamento degli oceani.

 

 

 

Apprezzo il lavoro degli astronauti

e i loro sforzi ma considero importante: avvisare le agenzie spaziali  perché il salvabile sulla Terra possa essere salvato

questo concetto vale per tutte le industrie che considerano importante il mio avviso.

Occorre costruire dighe con tecnologia olandese per proteggere il Mediterraneo e tutte le zone che lo permettono.

 

Fonti per appurare le mie informazioni

Wikipedia, www.repubblica.it

o cerca nel web